Idee e proposte di attività per bambini e ragazzi

Suggeriamo qualche attività adatta anche ai ragazzi, alcune da praticare all’aperto, altre adatte anche a una giornata di pioggia.

Camminare coi bambini

Con qualche accorgimento si possono fare belle escursioni anche con i bambini. Alcuni consigli nella sezione Camminare

Il picnic

Non conosco bambini che non animo fare una merenda nei prati. La merenda diventa, anzi, uno sprone per fare una passeggiata. Oltre ai classici panini si possono portare un sacco di leccornie che in montagna – chissà perché – acquistano un sapore ancora più buono. Lasciate le barrette super energetiche a chi fa percorsi estremi. Per una scampagnata di una giornata portatevi le pietanze fredde che preferite, evitando i cibi liquidi o che si sbriciolano facilmente. Posso dire che insalate di pasta e di riso, frittelle, torte salate, frittate, oltre a ogni genere di affettati e di formaggi risultano sempre appetitosi e graditi a tutti. Qualche biscotto o una fetta di torta (in contenitori rigidi) saranno apprezzati a fine pasto. Se volete portare della frutta, evitate le banane e altri frutti che si schiacciano, in estate non portate cioccolato al latte che diventa subito come nutella. Attenzione ad avere sempre una buona scorta di acqua.

Limitate gli imballaggi che – è superfluo ricordare – bisogna riportare a casa. Non accendete fuochi, per eventuali barbecue ci sono apposite aree attrezzate.

Una notte in rifugio

Trascorrere una notte in rifugio è una bella esperienza anche per i bambini. In montagna il limpido cielo notturno, senza inquinamento luminoso – il vero buio – restituisce alla volta celeste il suo fascino ancestrale. Dormire in letti a castello, magari in piccole camerate, è per i ragazzi una bella e utile scoperta. Diversi rifugi sono raggiungibili con passeggiate abbastanza brevi, pur conservando il fascino dei luoghi più selvaggi.

DSC_6390Itinerari, qualche suggerimento

Gli itinerari adatti ai bambini sono innumerevoli, in tutte le località della regione. Anziché delle mete precise, suggeriamo qualche filo conduttore per giochi all’aperto e passeggiate.

I boschi sono ombreggiati e ricchi di vita: uccelli, insetti, funghi. Semplici rami secchi possono diventare ispirazione di infiniti giochi, trasformandosi in animali, spade, fucili spaziali… Sono il posto migliore per giocare a nascondino e per battaglie di pigne. Nella stagione giusta si possono anche trovare gustose fragoline, lamponi e mirtilli.

Vista la predilezione dei miei figli per l’acqua, suggerisco passeggiate lungo piccoli corsi d’acqua o itinerari che abbiano per meta stagni o laghi alpini. Talvolta una minuscola pozza diventa la più divertente delle piscine: i bimbi ci possono sguazzare senza rischi e senza troppi patemi per i genitori… Portatevi sempre un cambio!

A inizio estate si incontrano nevai anche a quote medie. Cosa c’è di più divertente di una scivolata sulla neve, magari in pantaloncini?

Scovare gli animali selvatici è sempre un bella soddisfazione. All’interno del Parco del Gran Paradiso, specie in primavera, è davvero facile osservare da vicino stambecchi, camosci e marmotte. Avendo cura di non disturbarli, è possibile vederli muovere in libertà e, per i più grandicelli, anche fotografarli.

DSC_6263Camminare a piedi nudi (barefooting)

I vostri bambini non vedono l’ora di togliersi le scarpe per camminare scalzi? Assecondateli e provate assieme loro l’esperienza di una camminata a piedi nudi su terreni diversi: l’erba, la sabbia, i sassi lisci, l’acqua, ecc.

A Morgex è stata realizzata la prima pista di barefooting della Valle d’Aosta, un percorso sensoriale per sperimentare il piacere e le sensazioni del camminare a piedi nudi. Info: http://www.autourdumontblanc.com/amb/allegati/barefooting_221.pdf

Altre proposte e attività diverse

Oltre all’escursionismo, segnaliamo altre attività che si possono fare con i bambini durante una vacanza in Valle d’Aosta. Alcune di queste sono praticabili anche quando piove.

Parchi avventura. I parchi avventura, percorsi sospesi fra gli alberi, hanno tracciati di varia difficoltà, alcuni adatti anche ai più piccoli.

Osservatorio astronomico regionale. Per i meno piccoli una visita all’osservatorio astronomico, anche diurna, è una esperienza stimolante, alla loro portata. Attenzione: l’osservatorio è a 1650 m, di notte vestitevi bene anche in estate.

Parc animalier. Non è uno zoo ma si possono vedere da vicino gli animali selvatici delle nostre montagne, compresi alcuni, come i rapaci notturni, i tassi o i cinghiali, difficili da incontrare anche all’interno delle aree protette.

Mountain bike. In Valle ci sono molti km di strade sterrate. Generalmente sono impegnative ma ci sono anche itinerari facili, adatti anche a ragazzi. Molto comoda, sicura e piacevole, la pista ciclabile che costeggia il corso della Dora.

Per quelli più grandini o più abili, c’è anche la possibilità di fare downhill utilizzando gli impianti di risalita delle stazioni di sci.

fenis mtbCastelli. Un castello medievale solletica sempre la fantasia dei più piccoli, riportando alla mente avventure di cavalieri, paladini e principesse. La Valle d’Aosta ne offre un campionario completo e di grande suggestione. Ingresso gratuito sotto i 18 anni.

Un grande regalo: la magia dei castelli medievali. Perché non regalare a un ragazzo appassionato di storia, una visita riservata e personalizzata a uno o due castelli? Con una guida tutta per sé che gli farà scoprire come si viveva 6-7 secoli orsono? Un’esperienza appassionante e formativa. Contattateci per ulteriori informazioni.

Il Museo dell’artigianato valdostano, a Fénis, organizza degli atelier per imparare a costruire oggetti in legno o in altri materiali e varie animazioni per ragazzi. Info: www.mav.ao.it

Summer park. Tutte le località turistiche della regione dispongono di parchi attrezzati con scivoli, altalene, ecc. Alcune, come Cogne e Torgnon, trasformano lo snow park invernale in un vasto e attrezzato parco giochi estivo.

Il Museo delle Alpi all’interno del Forte di Bard é apprezzato anche dai ragazzi. Il percorso di visita è molto scenografico, con diorami, video e altre installazioni multimediali che uniscono l’aspetto scientifico-didattico a quello estetico-spettacolare. I bimbi apprezzeranno senz’altro anche la salita con gli ascensori panoramici, quasi come in un luna-park. La sezione Alpi dei ragazzi, concepita appositamente per i più giovani, simula un’ascesa virtuale al Monte Bianco con varie prove.

Il Museo dell’alimentazione, ad Introd, propone spunti interessanti per riflettere sul cibo di oggi e di ieri e per confrontare le esperienze di figli e genitori sull’alimentazione.

Anche il castello Gamba, prestigiosa sede della collezione di arte moderna e contemporanea della Valle d’Aosta, organizza attività di animazione per ragazzi, sia con iniziative aperte a tutti, sia su prenotazione, per classi o gruppi.

Palestre di arrampicata L’arrampicata sportiva è un’attività molto adatta ai ragazzi che sono leggeri e hanno una buona elasticità. Se anche i genitori non arrampicano e non dispongono di attrezzatura, ci sono diverse palestre artificiali dove imparare ad arrampicare divertendosi, con l’aiuto di una guida alpina.
Palestra artificiale di Antey, Corsi di arrampicata con le guide alpine di Arnad. Palestre, anche al coperto, in diverse località. Baby climbing al centro sportivo di Villeneuve, info: Esprit Montagne, tel. 338 6920198.

Spazio Manzetti. Ad Aosta, nel centro espositivo Saint-Bénin, c’è uno spazio permanente dedicato a Innocenzo Manzetti, grande inventore valdostano, ideatore del primo tipo di telefono. Lo spazio dispone di video interattivi, alcuni dei quali concepiti appositamente per i ragazzi.

Miniere. Dal 2016 sono visitabili le miniere di rame (calcopirite) di Saint-Marcel e quelle d’oro di Brusson. Le visite sono effettuate a gruppi accompagnati. Sono esperienze emozionanti per i ragazzi e di grande interesse per i genitori.

Eventi

Fra i tanti eventi in programma nella regione, alcuni sono espressamente rivolti ai ragazzi, altri, pur concepiti per gli adulti, sono comunque adatti anche ai più piccoli.

Inverno

Con la neve le montagne diventano degli immensi terreni di gioco. Per chi sa sciare in Valle d’Aosta c’è solo l’imbarazzo della scelta, per chi non sa sciare ci sono divertenti snow park per slittare e scivolare. E poi c’è sempre la possibilità di costruire pupazzi, sfidarsi in battaglie di palle di neve o, semplicemente, tuffarsi e rotolarsi nella neve fresca. Altre informazioni nell’apposita sezione dedicata alle attività invernali.

Magica e divertente l’esperienza di un’escursione in racchette nel Parco a spiare gli animali e a riconoscere le loro impronte.

camosci-fpTrovate proposte di attività di educazione ambientale e programmi per visite di istruzione nell’apposita sezione scuole.